Sanzione di 8,5 Milioni di Euro a ENI Gas e Luce SpA Italia per telemarketing senza consenso Sanzioni GDPR di fine 2019, testo nero posizionato al centro, evidenziato in giallo, importo sanzione in rosso; logo Clodio Solitario consulente Privacy GDPR e DPO in basso a destra; sullo sfondo la copia di 2 pagine della relativa Ordinanza di Ingiunzione del Garante Privacy.

Sanzioni GDPR 2019: 8 Milioni e 500 Mila Euro a ENI Gas e Luce Italia per telemarketing e teleselling indesiderato

Colpo di coda del Garante Privacy con le Sanzioni GDPR a fine 2019: 8 Milioni e 500 Mila Euro di multa a ENI Gas e Luce SpA Italia per attività di telemarketing e teleselling (telefonate pubblicitarie) senza il consenso degli interessati.

Tutti, prima o poi, riceviamo telefonate pubblicitarie indesiderate. Tanti riagganciano subito o bloccano il numero, ma per far valere i nostri diritti bisogna agire, come i pochi che hanno sporto reclamo al Garante Privacy contro ENI Gas e Luce SpA Italia, che ha portato ad un provvedimento da 8,5 Milioni di Euro di Sanzioni GDPR 2019.

Se vuoi mettere al sicuro la tua Attività ed evitare i rischi di Sanzioni GDPR:

Se vuoi avere informazioni corrette sui tuoi diritti e su come proteggere la tua Privacy:

Data sanzione: 11 dicembre 2019

Soggetti della Ingiunzione: ENI Gas e Luce SpA Italia

Tipo di Impresa: Società per Azioni.

Settore di attività: Energia e Combustibili.

Tipo di attività: Fornitura Gas per il riscaldamento e Energia elettrica.

Città sede delle Società: San Donato Milanese (MI)

Importo sanzioni Garante Privacy: 8.500.000 (otto milioni e cinquecentomila) Euro.

Inizio istruttoria: avvio in seguito ad alcune decine di reclami e segnalazioni degli utenti nel 2018 e all’inizio del 2019, nei confronti di ENI Gas e Luce SpA Italia, per la ricezione di telefonate pubblicitarie senza il consenso degli interessati.

Tipo di violazione: violazioni da parte di ENI Gas e Luce SpA Italia per la mancata acquisizione del consenso degli utenti prima di fare telefonate pubblicitarie (Art. 7 GDPR e Art. 130 D. Lgs. 196/2003, novellato dal D. Lgs. 101/2018); peril mancato adeguamento ai principi di Accountability (Artt. 5 e 24 GDPR), perla mancata protezione dei dati in base ai principi di Privacy by Default e Privacy by Design (Art. 25 GDPR) e attraverso misure adeguate di minimizzazione dei dati personali.

Questa multa è stata emessa dal Garante Privacy in Italia nel 2019 in base al GDPR, “General Data Protection Regulation”, o Regolamento UE 2016/679, ai sensi dell’Art. 83 comma 5. Con un massimale di 20 Milioni di Euro, o del 4 % del Fatturato, se superiore. In questo caso è stata calcolata una sanzione pari al 5 % del Fatturato globale di 171 Milioni nell’esercizio precedente di ENI Gas e Luce SpA, pari a 8 Milioni e 500 Mila Euro.

Come evitare il rischio di subire una sanzione GDPR come questa?

Guarda i prezzi Privacy GDPR scontati adesso per mettere in regola la tua Azienda:

Guarda i Professionisti, le Imprese, le Associazioni che si sono già messi al sicuro con i nostri servizi


Fonti di riferimento:

Garante per la Protezione dei Dati Personali – Autorità di controllo per l’applicazione del GDPR in Italia

Condividi la conoscenza del “GDPR”

Questo sito utilizza Cookies tecnici (propri) e Cookies di profilazione (propri e di terze parti) per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei Cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi